Album dell’anno 2017 – Contest ANFM

23 marzo 2018

Album dell’anno 2017

Contest ANFM

ANFM (Associazione Nazionale Fotografi Matrimonialisti) è l’associazione italiana più importante per la fotografia di matrimonio in Italia.

Una bellissima realtà, dove fotografi di matrimonio professionisti provenienti da ogni parte d’Italia si confrontano e si sfidano in contest nazionali per la loro personale crescita artistica e professionale, sennonché per la crescita stessa di ANFM.

Faccio parte di ANFM dal 2015 e in questi pochi anni mi ha dato l’opportunità di migliorare tanto come fotografo di matrimonio, grazie alla formazione che ANFM offre e all’esperienza condivisa di altri stimati colleghi.

Come ogni anno, uno dei contest più attesi è quello dell’album dell’anno. Il regolamento prevede la presentazione di un solo lavoro, realizzato da un singolo fotografo di matrimonio e scattato negli ultimi due anni.

I criteri di valutazione sono: qualità del racconto, impatto, stile, tecnica, illuminazione, posa, espressioni, composizione, creatività e design.

La giuria quest’anno era di tutto rispetto: David Bastianoni, Félicia Sisco, Gianluca Adovasio, Michele Abriola, Marco Abbatangelo, Flavio Bandiera, Vittore Buzzi, Federico Mazzacuva, e Antonia Gibotta vincitore di numerosi e prestigiosi premi internazionali come il World Press Photo.

Numerosi gli album presentati, circa 130, e tutti di alto livello. Lavori straordinari che affermano di come il livello della fotografia di matrimonio in Italia si stia alzando, e di come la fotografia di matrimonio stia radicalmente cambiando abbandonando i soliti cliché visti fino ad ora e divenendo qualcosa di molto più autoriale e unico, che si avvicina molto al fotogiornalismo e al reportage.

L’album di matrimonio che ho voluto presentare, è quello di una coppia alla quale mi sono affezionato molto, Gianni e Alba. Come molte altre coppie, anche loro mi hanno lasciato la massima libertà di fotografare come piace a me, cercando di trasmettere l’animo e la personalità di chi mi sta davanti.

Ho scelto per l’impaginazione uno stile grafico estremamente semplice e pulito affiancando due fotografie per ogni tavola.

L’accostamento delle immagini è frutto di un lavoro studiato e ben preciso in modo da raccontare in maniera logica il giorno del matrimonio e dando molto risalto alle singole fotografie.

Chi mi conosce, sa che sono molto critico con me stesso e voglio dare sempre il massimo per i miei sposi. Mi aspettavo un punteggio molto inferiore, ma con mia sorpresa è stato valutato molto bene prendendo un ottimo punteggio. Lavoro molto professionale.

Anche se non è rientrato nella Top 10, è stato molto apprezzato dai colleghi. Speriamo che il 2018 sia un successo come il 2017 e che riesca, con tanto studio e fatica, ad arrivare sul podio di ANFM!

Ecco a voi l’album dell’anno 2017:

 

Leave a comment